Home

affidarsi a qualcuno è sempre difficile, noi lo facciamo con passione e professionalità, da oltre 20 anni!

Arabia Saudita, la nostra seconda casa


Siamo specializzati per i viaggio di gruppo, pellegrinaggi (Umrah & Hajj) e per il turismo. Sì, avete letto bene: TURISMO. L’Arabia Saudita ha aperto i visti turistici e quindi si può andare a visitare questa splendida, magnifica, unica e inimitabile terra. Una delle ultime mète non ancora completamente scoperte alla massa, paesaggi incredibili, il calore delle persone, la rinomata ospitalità Araba non ha eguali. 

Che tu vada per la Umrah o Hajj o che tu voglia partire per il piacere di scoprire l’ultimo paese ancora non aperto a tutti, fallo. Prepara subito il tuo viaggio, affida a noi l’incarico di trasformare il tuo sogno in una esperienza unica e indimenticabile.

Pensiamo a tutto noi: dalla preparazione, alla richiesta del visto, all’organizzazione dei tamponi covid-19, ai voli aerei con le migliori compagnie del mondo, ai trasferimenti, ai pasti e agli hotel. Lo facciamo da oltre venti anni, abbiamo resistito alle più grandi crisi mondiali e siamo sempre qui, perchè la nostra professionalità ci contraddistingue dagli atri, sappiamo che ti stiamo offrendo non solo un viaggio, ma un momento indimenticabile della tua vita e lo faremo con tutta la nostra passione e dedizione.

Contattaci, non rimarrai mai deluso.

OBBLIGO TRASPARENZA LEGGE 124/2017 COMMI 125/129 E SUCCESSIVE MM.II.

Al fine di adempiere a quanto previsto dalla legge su menzionata l’Azienda comunica di aver ricevuto nel corso del 2020 contributi, aiuti e garanzie riportati nel registro Nazionale degli Aiuti di pubblica consultazione.

Chi siamo

Harmonia Travel & Marbouk Travel

L’agenzia di viaggi Harmonia Travel nasce dall’esperienza pluriennale di Ahmed Mabruk, Egiziano di origine ma Italiano da sempre. Ottimamente introdotto nel mondo del pellegrinaggio verso la Mecca, offre i suoi servizi a tutti i Pellegrini fedeli che vogliono avere l’esperienza del Hajj e della Umrah, con la sicurezza e la certezza di dare sempre il servizio di cui il Pellegrino ha bisogno.

Operiamo nel mercato dal 2002, i nostri valori si rifanno allo spirito di sacrificio, all’accoglienza e alla completa disposizione a favore del Cliente. Abbiamo servito migliaia di persone, abbiamo creato centinaia di viaggi, abbiamo accompagnato personalmente centinaia di gruppi, tutti con il solo scopo di far bene il nostro lavoro e stare in mezzo alle Persone che quotidianamente ci danno fiducia.

 

Il nostro ultimo pellegrinaggio HAJJ dell’ultimo anno 2019, una mini video intervista a Ahmed Mabrouk

 

I nostri servizi

 

HARMONIA TRAVEL, viaggia con passione

Vuoi saperne di più? 

Scrivici a info@harmoniatravel.com

ViaggiOltre ad essere specializzati nei Pellegrinaggi (sia verso la Mecca che verso Gerusalemme), offriamo viaggi in tutto il mondo, ci avvaliamo dei migliori Tour Operator Italiani e mondiali
Voli da webQuante volte hai pensato di acquistare un volo dal web direttamente e poi non ti sei fidato? Ti serve Ryanair o Vueling o Wizzair o altre compagnie low cost? Vieni a trovarci in agenzia, lo facciamo noi per te!
Servizio traghettiPrenotiamo biglietti con tutte le migliori compagnie di navigazione marittime. Stai pianificando il tuo viaggio in Sardegna, Sicilia, Isola d’Elba, Corsica? Passa da noi, il biglietto lo emettiamo senza nessun sovraprezzo!
Biglietteria aereaOffriamo la possibilità alle agenzie NON IATA di avvalersi della nostra biglietteria, abbiamo tariffe dedicate che potrete offrire ai Vostri Clienti.

Ahmed Mabrouk

Fondatore & CEO di Harmonia Travel

Shadi Mabrouk

Presidente di Harmonia Travel

Elena

Coordinatrice in Italia di Harmonia Travel

Mahmoud

Mi trovi a Milano per Harmonia Travel

Ahmed Said

Sono in Arabia Saudita, per Harmonia Travel

Umrah

Che cos’è la Umrah e come si svolge.

La Umra (in arabo: عمرة‎) è il pellegrinaggio minore in alcuni luoghi dell’hajj.

Rispetto al pellegrinaggio maggiore (HAJJ), l’Umra può essere effettuato al di fuori del mese di Dhu l-Hijja. Il termine deriva dalla radice araba <ʿ-m-r> – ع م ر – (“costruire”, “edificare”) ed era infatti all’edificio della Kaʿba, eretto in età preislamica alla Mecca che i pellegrini usavano recarsi, dando origine a un peculiare incontro religioso-commerciale che rendeva la Mecca una delle fiere più rinomate della Penisola araba fin dai secoli che precedettero la Rivelazione del Corano portata da Maometto.

Se nella jāhiliyya questo avveniva nel mese di Rajab per rendere omaggio alla divinità di Hubal, cui era dedicato il santuario nell’età che precedette l’opera missionaria del Profeta, con l’Islam il pellegrinaggio “minore” non fu annullato ma è andato ad arricchire, per la sua volontarietà, quel vasto insieme di atti supererogatori che il fedele musulmano compie “per [vedere] il Volto di Dio” (li-wajh Allāh) nell’Oltretomba, con quella visione beatifica che è riservata ai Suoi eletti.

 

QUESTE SONO PAROLE D’IDDIO, Sura II – Ayah 196:

Eseguite al-Hàgg (il Pellegrinaggio) e la ‘ùmrah (la visitazione) per amore di Allàh. Se sorgono ostacoli che vi impediscono di eseguirli, offrite una vittima sacrificale, il cui sacrificio vi sia facile fare. Non tagliatevi i capelli fino al giorno del sacrificio però chi di voi è malato od ha la testa infestata dai pidocchi (può rasarsi il capo, ma) deve far la penitenza o di un digiuno, o di una elemosina o d’un sacrificio. Colui che, dopo essersi consacrato per la Umrah ed averla eseguita, torna in stato di godimento della vita fino al Pellegrinaggio, deve offrire un sacrificio che gli sia facile fare. Chi non trova (la vittima per il sacrificio) deve fare un digiuno di tre giorni durante il Pellegrinaggio e di sette giorni quando è tornato (a casa sua): in totale dieci giorni completi e ciò per chi non vive (a La Mecca) al cospetto della Sacra moschea con la sua famiglia. Siate, quindi, timorati di Allàh e sappiate; che Allàh è severo nel castigare (196).

 

 

i nostri viaggi organizzati per UMRAH

date di partenza DICEMBRE 2022:









Contattaci subito per avere il tuo preventivo!

Hajj

Che cos’è Hajj e come si svolge.

L’HAJJ è l’annuale pellegrinaggio a La Mecca che milioni di musulmani provenienti da tutto il mondo compiono. Ogni anno arrivano in Arabia Saudita migliaia di pellegrini. La data del pellegrinaggio viene confermata dalle autorità religiose dell’Arabia Saudita sulla base l’avvistamento della luna.

Il terzo giorno di HAJJ ogni anno, i musulmani celebrano la cosiddetta Eid al-Adha, la festa del sacrificio, ovvero la festa più sacra dell’Islam in cui si ricorda il sacrificio di un montone da parte di Abramo, che sarebbe stato disposto a sacrificare suo figlio prima che l’angelo lo fermasse.

Nel calendario islamico, l’HAJJ comincia l’ottavo giorno del mese lunare Dhu al-Hijjah – l’ultimo dell’anno islamico – e termina il tredicesimo giorno di Dhu al-Hijjah. I riti religiosi del pellegrinaggio HAJJ, tuttavia, possono essere completati in cinque giorni. Lo stesso pellegrinaggio a La Mecca compiuto in altri mesi dell’anno prende il nome di Umra.

Nel loro giro antiorario intorno alla Ka’ba, al centro della Grande Moschea di La Mecca, nel corso del rito del HAJJ, i pellegrini sostano brevemente e baciano la Pietra Nera, incastonata nella Ka’ba, se la calca lo permette, come fece il profeta Maometto nel corso del suo secondo pellegrinaggio dopo l’Egira.

Durante il secondo giorno, i pellegrini si recheranno invece sul monte Arafat, uno dei momenti salienti del pellegrinaggio.

L’HAJJ, il pellegrinaggio alla città santa della Mecca in Arabia Saudita, è un obbligo per ogni musulmano di effettuare almeno una volta nella sua vita, a condizione che soddisfi determinati requisiti. Istituito da Dio, il quinto dell’Islam è descritto nel Corano.

“In essa, vi sono i segni evidenti, come il luogo in cui ristette Abramo: chi vi entra è al sicuro. Spetta agli uomini che ne hanno la possibilità di andare, per Allah, in pellegrinaggio alla Casa. Quanto a colui che lo nega, sappia che Allah fa a meno delle creature”.(Al-‘Imran)sura 3 versetto 97. “E assolvete, per Allah, al Pellegrinaggio e alla Visita…”. sura 2 versetto 196.

Tale obbligo è stato istituito nell’anno 9 dopo l’Egira, chiamato l’anno della delegazione, durante il quale Surat Al-‘Imran è stata rivelata. Questo estratto dal versetto del Corano ci dice molto chiaramente perché ogni credente dovrebbe fare il pellegrinaggio. In effetti, per l’amore di Dio e in ricordo del viaggio di Abramo e la sua famiglia. Il credente cerca di piacere a Dio, perché questo pellegrinaggio possa permettergli di perdonare tutti i suoi peccati, come affermato dalla profeta.

“Chi esegue l’Hajj per l’amore di Dio e si astenne da ogni rapporto sessuale con sua moglie, e non fa male e non commette peccati, allora tornerà a casa [dopo l’Hajj senza peccato] come se è nato di nuovo.” (Sahih Al-Bukhari, Volume 2, libro 26, numero 596).

 

 

 

i nostri viaggi organizzati per HAJJ









Arabia Saudita & Abu Dhabi

Arabia Saudita

Meta eccezionale e tra le tre più desiderate dai viaggiatori è l’Arabia Saudita. Un Paese aperto al turismo anche per gli italiani e che conserva un patrimonio immenso fatto di autentici paradisi naturali, siti archeologici e una storia unica.

Iniziamo a parlare di Jeddah, seconda città del Paese dopo la capitale Riyadh. Si trova adagiata sulle sponde del Mar Rosso ed è influenzata dal grande caldo proveniente dal deserto, ma sempre mitigato dal mare. Da non perdere la Corniche, lo splendido lungomare, la Fontana King Fahd, la più alta del mondo e Al Balad, il centro storico che recentemente è stato nominato Patrimonio Uniesco.

Non può di certo mancare una visita a La Mecca, luogo di nascita del Profeta Maometto e da sempre meta di pellegrinaggio molto popolare tra i turisti di religione musulmana. In realtà ogni fedele ha il dovere religioso di visitarla almeno una volta nella vita, secondo quanto scritto nel Corano. Si trova in nella parte occidentale dell’Arabia Saudita, ed è la città più sacra dell’Islam.

Abu Dhabi, EAU

Abu Dhabi, la capitale degli Emirati, tirata a lucido e sfavillante nella celebrazione del 50° anniversario del Paese, ti accoglie con fascinosa nonchalance. I grattacieli ultramoderni, che certo non mancano, non hanno stravolto lo skyline della città. Interi quartieri residenziali hanno opposto sobria resistenza, così come il verde,  e poi c’è la Corniche. Il lungomare che evoca paesaggi mediterranei, dolce vita e flaneurs: chiudi gli occhi e ti senti dentro  un libro magico, magari ne “le mille e una notte”.

Il più vasto dei sette emirati riuniti negli EAU, oltrechè il più ricco in risorse, ha una vocazione turistica, entrando in una amichevole competizione con la vicina Dubai. Considerando il tasso di vaccinazione del Paese (il 99,1% degli abitanti ha avuto almeno una dose, l’89,3% la vaccinazione completa) e l’attenzione nel contrasto della pandemia (in alcuni luoghi di interesse si entra solo con test molecolare negativo) si può considerare una delle mete più sicure per le prossime vacanze. 

Un consiglio: solo non fermandosi all’apparenza, in un Paese che sull’apparenza ha puntato molto, si arriverà a conoscere la vera anima dell’Arabia Saudita e degli Emirati.

in collaborazione con One People Travels, con il supporto di Etihad e Saudia, abbiamo deciso di regalarvi un’emozione unica, qualcosa che non esiste nel panorama italiano, un viaggio inimitabile e unico nel suo genere.

IL VIAGGIO

Si parte con la compagnia aerea Saudia dall’Italia per arrivare a Jeddah (o Gedda o Gidda, come volete voi), qualche giorno per visitare questa incredibile città per poi volare con Etihad alla volta di Abu Dhabi, dove vi attenderanno altre giornate fantastiche nella capitale degli Emirati Arabi, e che poi vi riporterà in Italia.

Questa esperienza si rivolge a quel tipo di viaggiatore che ha voglia di unire due culture tanto lontane quanto inesorabilmente equiparabili.

Contattaci subito per tutte le informazioni del caso, non aspettare e ricorda che sia Arabia Saudita che Abu Dhabi sono mète accessibili dall’Italia covid-protected, basta un tampone molecolare 72 ore prima (per arrivare nel regno Saudita) e un molecolare 48 ore prima per raggiungere la capitale emiratina. E pensiamo a tutto noi.